Home » Stampa

Stampa

Toscana

Vidi danzare inarcarsi ondeggiando,
verdi spighe, tappeto di valle
parve quasi sentire i sospiri
del ventre terrestre.
Rincorrersi di onde
fra i tuoi seni verde smeraldo.
Per corona giostra d'impettiti cipressi,
come colonne reggenti il celeste.
Mia sposa Toscana,
lacrima non ressi.

Aquilone

Lascia che sia

che scivoli via,

lascia che salga oltre la pioggia

lascia che voli oltre le nubi.

Lascia che sia

che scivoli via,

può essere il sole

o ancora rumore,

può esser poesia,

lascia che sia.

Amare Amaro Mare

Veloci paure si agitano in frenetiche danze

cervello e cuore, passione e amore

ferito scappo senza voler tornare

morente torno senza voler scappare.

Flutti tonanti sbattono scogli

schiuma bianca di bestia che muore.

onda ancora al largo, ma vuol restare

onda di nuovo a riva, ma vuol scappare.

ancora, ancora e ancora.

amare amaro mare

per poi morire.

Senza Vita

Sogni dondolano

appesi a piedi di polvere.

Che vento soffia e porta via,

che tempo passa e fugge via,

che vita scorre,

non più la mia.

Grano al mare

Grano al mare
nel respiro sommesso,

gorgoglio incessante 

di ciottoli impotenti

sbattuti dall’infinito moto. 

nuvole nere mordono il confine all’orizzonte.

tutto diventa incomprensibile

solo il grano

che gira fra le mie dita

resta reale.